.
Annunci online

 
francescalulleri 
spazio2999@gmail.com (mi trovate anche su francescalulleri.altervista.org)
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Il mio curriculum
Il mio blog su altervista
Tutti i miei articoli su SM News
Fernando Bassoli
Wow Notizie
MareVivo Sardegna
  cerca

 

  

TUTTI I LIBRI DI 

FERNANDO BASSOLI

& FRANCESCA 

LULLERI:

 

Cliccate sulle copertine

per le informazioni:


I RACCONTI DEL 2012

http://www.compraebook.com/565/I-racconti-del-2012

 

 

 

 

IL CUORE OLTRE L'OSTACOLO

http://www.compraebook.com/566/Il-cuore-oltre-lostacolo

 

 

 
 
 
 

 

UNA VITA SBAGLIATA

http://www.compraebook.com/197/Una-vita-sbagliata

 

 

 

ELISIR   (Poesie)

http://www.compraebook.com/187/Elisir

 

 

 

COME CAMMINA UN UOMO 

SENZA GAMBE?

http://www.compraebook.com/189/Come-cammina-un-uomo-senza-gambe

 

 

TRE DONNE

http://www.compraebook.com/190/Tre-donne

 

 


 

RACCONTI SURREALI

http://www.compraebook.com/191/Racconti-surreali

 

 

 

IL VERO VOLTO DELLE DONNE

http://www.compraebook.com/192/Il-vero-volto-delle-donne

 

 

 


COME CAMPA UN UOMO 

SENZA SOLDI?

http://www.compraebook.com/193/Come-campa-un-uomo-senza-soldi

 

 

PROFUMI POSTUMI

http://www.compraebook.com/194/Profumi-postumi

 

 

 

RACCONTI ANARCHICI

http://www.compraebook.com/196/Racconti-anarchici

 

 

 


 Videoletture:

 

 

 
La scelta di Griselda - 1a parte

(cliccare sui video...)
 


La scelta di Griselda - 2a parte

 

PageRank Checking Icon


 

diario | consigli di lettura | i miei racconti | 2012 | Riflessioni | Dal blog di Fer | OOPart | Recensioni by Fer | i miei articoli | Grandi Artisti | Le antologie in cui sono presente | Interviste a Fernando Bassoli | I racconti di Fernando Bassoli su youtube | Acquisti online: e.book Fernando Bassoli | Varie | Gli articoli di Fernando Bassoli su Reset Italia | Le mie recensioni | MareVivo | I miei articoli su SM News |
 
diario
1visite.

21 novembre 2013

Emergenza Alluvione Sardegna: per chi vuole aiutare

Informazioni prese da Sardegna.blogosfere.it - Daniele Puddu

Comune di Olbia - Coordinate per i versamenti: Conto Corrente n. 0540 - 070361388 - IBAN IT 72U0101584980000070361388 - BIC (codice swift) BPMOIT22XXX. Causale: Comune di Olbia Emergenza Alluvione.

Comune di Arzachena: Conto corrente dedicato alla raccolta fondi per l'emergenza alluvione, IBAN IT 69F01030 84900 000000150051, causale: raccolta fondi emergenza Gallura, intestato a Protezione Civile Arzachena "Agosto 89" via Porta, 5 - 07021 Arzachena (OT).

Associazioni di volontariato e protezione civile del Monte Arci: Intestatario conto: AVPC Monte Arci, IBAN IT 68 Y 08362 85620 000000011324, Causale: Emergenza Alluvione Uras.

Comune di Marrubiu - Conto Corrente Bancario intestato a: Comune di Marrubiu - Fondo Solidale, IBAN IT 05U0101585590000070361485, causale: Emergenza alluvione 2013.

Sardegna Solidale: il Cento di Servizio per il volontariato in Sardegna, in sinergia con LIBERA Associazioni nomi e numeri contro le mafie e con il Co.Ge. Sardegna, lancia una raccolta fondi per le vittime di Cleopatra in Sardegna. IBAN: IT 45 L033 5901 6001 0000 0078 039, causale:Emergenza Sardegna 2013.

Caritas diocesana Cagliari: Così come chiesto dai Vescovi Sardi nel comunicato della Conferenza Episcopale Sarda (CES) per l'alluvione che ha colpito la Sardegna, eventuali offerte in denaro possono essere versate tramite le Caritas diocesane (Caritas diocesana Cagliari: conto intestato a "Arcidiocesi di Cagliari - Caritas Diocesana", IBAN IT 70Z0335901600100000070158).

Acli Sardegna: Ecco gli estremi per la donazione, IBAN IT37R0100504800000000006229Causale: Emergenza Sardegna 2013

La Nuova Sardegna: Sottoscrizione per aiutare le popolazioni colpite dal ciclone, ecco gli estremi del conto corrente: Banco di Sardegna, agenzia Sassari n.6, IBAN IT69R0101517211000070361466, BIC (codice Swift) BPMOIT22XXX

Mediafriends Onlus: Queste le coordinate bancarie del conto corrente dove poter effettuare le donazioni: IBAN IT 03 S 03069 09400 000000006262. Beneficiario: Mediafriends. Causale:Alluvione Sardegna.

Corsera e La7: "Un aiuto subito. Alluvione Sardegna", Beneficiario: Banca Intesa Sanpaolo Filiale di via Verdi 8 - Milano, Codice IBAN IT 34D 03069 09400000000111105Codice BIC/SWIFT: BCITITMMXXX.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. donazioni emergenza alluvione sardegna

permalink | inviato da Genesis81 il 21/11/2013 alle 9:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

5 luglio 2011

Il grande inganno delle Centrali Nucleari. No al nucleare, Si alle energie alternative

Ancora sulle Centrali Nucleari...
(Riporto qui uno spezzone di un mio intervento pubblicato su Anonima Scrittori sul tema del nucleare)



(...) Uno dei pochi vantaggi che avremmo nel favorire le centrali nucleari sarebbe quello di non dipendere più dal Medio Oriente per il petrolio (che è il vero motivo-vantaggio a cui ambisce chi ci propone di costruirle).
Però noi non produciamo uranio, dunque anche non avendo più la schiavitù petrolifera dipenderemmo sempre dall'estero... (mi spiegate che differenza ci sarebbe in termini economici e logistici?).
C'è da dire anche che l'uranio non emette nell'atmosfera l'anidride carbonica (un altro aspetto positivo quindi, dato che purtroppo abbiamo il problema dell'effetto serra) mentre come tutti sappiamo i combustibili fossili ne emettono grandi quantità.

Adesso parliamo di costi effettivi e di durata dei reattori (qualità-prezzo insomma). Innanzitutto i costi di costruzione vengono sempre di gran lunga superati dal costo dello smaltimento dei rifiuti radioattivi, perché come sotto l'effetto di un morbo contagiosissimo tutti gli oggetti esposti alle radiazioni ne assorbono la radioattività, diventano a loro volta - quindi (e non c'è scampo)- delle scorie radioattive. Tutti sappiamo (spero) che queste scorie devono essere stoccate per molte migliaia di anni per far decadere il loro livello di radioattività. (migliaia di anni... avete capito? Non 10-20 anni... che sarebbe già tantissimo. Ma voi non le vedete, non ne percepite gli effetti. Quindi questo per voi non è un problema da quanto mi pare di capire).
Al giorno d'oggi nessuna tecnologia è in grado di distruggerle (ci crediamo tanto evoluti, ma forse non lo siamo poi così tanto): ci sono studi recenti che sembrano dimostrare la possibilità di riutilizzare alcune scorie per produrre nuova energia e di essere smaltite in poche decine d'anni, ma il tutto oggi rimane ancora infattibile.

Ah, ho letto da qualche parte che oggi i reattori hanno una durata media di una ventina d'anni... poi vengono smantellati (ce ne sono al mondo attivi 439).

Un esempio oggettivo per farvi capire:
La centrale Yankee Rowe (Massachussets), chiusa nel 1991, fu costruita nel 1960 a un costo di 186 milioni di dollari; lo smantellamento completo prevede (non è stato ancora completamente terminato) una spesa di 370 milioni di dollari, quasi il doppio di quanto speso per costruirla. La sua durata è stata di 31 anni. (Mi sfugge qualcosa... dov'è il tanto citato risparmio in termini economici?)

Dunque? Eticamente parlando barattereste davvero il nostro pianeta per un po' di energia in più?

 

Francesca Lulleri

18 giugno 2011

Perchè comprendiate...

La poesia

 
Accadde in quell’età… La poesia venne a cercarmi. 
Non so da dove sia uscita, da inverno o fiume.
Non so come né quando, no, non erano voci, 
non erano parole né silenzio, ma da una strada mi chiamava,
dai rami della notte, bruscamente fra gli altri,
fra violente fiamme o ritornando solo,
era lì senza volto e mi toccava.

Non sapevo che dire, la mia bocca non sapeva nominare,
i miei occhi erano ciechi, e qualcosa batteva nel mio cuore,
febbre o ali perdute, e mi feci da solo, decifrando quella bruciatura,
e scrissi la prima riga incerta, vaga, senza corpo,
pura sciocchezza, pura saggezza di chi non sa nulla,
e vidi all’improvviso il cielo sgranato e aperto, pianeti,
piantagioni palpitanti, ombra ferita,
crivellata da frecce, fuoco e fiori, la notte travolgente, l’universo.

Ed io, minimo essere,ebbro del grande vuoto costellato,
a somiglianza, a immagine del mistero,
mi sentii parte pura dell’abisso, ruotai con le stelle, 
il mio cuore si sparpagliò nel vento.

Pablo Neruda




permalink | inviato da Genesis81 il 18/6/2011 alle 13:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

17 giugno 2011

Una mia piccola riflessione...

Certe volte si passa la vita a soffrire, a sperare e a sognare qualcosa che forse non verrà mai... senza renderci conto che è proprio in quegli attimi, in cui il tempo sembra quasi fermarsi lasciando spazio all'immaginazione, che riceviamo in dono l'immenso...

 




permalink | inviato da Genesis81 il 17/6/2011 alle 21:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

13 giugno 2011

:-) Colpito... e affondato...



Finalmente qualcosa sta cambiando... 






permalink | inviato da Genesis81 il 13/6/2011 alle 17:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

10 giugno 2011

Contro il nucleare votate Sì

Il punto non è morire o non morire o morire il più tardi possibile e soffrendo il meno possibile, il punto è la salute generale dell'intero pianeta, della natura, del mondo che troveranno i nostri figli e quelli che verranno. Qui non è in gioco solo l'uomo, ma l'intero sistema mondo. La natura, l'aria, l'acqua, ogni essere vivente, la terra, tutto.
Per questo voterò sì, contro il nucleare.

Fernando Bassoli







permalink | inviato da Genesis81 il 10/6/2011 alle 20:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

6 giugno 2011

Sì, Sì, Sì, Sì




permalink | inviato da Genesis81 il 6/6/2011 alle 14:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

29 maggio 2011

Da Milano a Palermo FERMIAMO IL NUCLEARE, gli attivisti di Greenpeace durante la Coppa Italia

Oggi gli attivisti di Greenpeace sono riusciti a calare uno striscione con la scritta "Da Milano a Palermo FERMIAMO IL NUCLEARE" dal tetto dello Stadio Olimpico durante la finale di Coppa Italia disputata da Inter e Palermo in diretta tv... 

:-) :-) :-) 

SEMPLICEMENTE GENIALI!!!! :-) :-) :-) 




4 maggio 2011

Citazioni

"Scrivere è morire sul foglio".

Fernando Bassoli

Semplicemente meravigliosa...




permalink | inviato da Genesis81 il 4/5/2011 alle 0:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

27 aprile 2011

Tantissimi auguriiiii

Tantissimi auguri al mio scrittore preferitoooooooooooooooooooooooooooo :-)

Tantissimi auguri di cuore Fer !!!!!






permalink | inviato da Genesis81 il 27/4/2011 alle 0:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

21 aprile 2011

Deliri politici

Comunque è proprio così, anche se non dovrebbe esserlo: esistono due categorie di persone. E solitamente le più idealiste sono destinate ad avere un posto marginale nella società, che continua ad appartenere, come in uno strano gioco del destino, a chi non ne conosce nemmeno il significato...
A questo punto mi domando: se tutto è corrotto, falso, ingannevole e mutevole come il vento... non è forse meglio l'anarchia?

Ultimo ideale utopico di un mondo paradossale...





permalink | inviato da Genesis81 il 21/4/2011 alle 14:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

15 aprile 2011

Ciao Vittorio...




permalink | inviato da Genesis81 il 15/4/2011 alle 12:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

8 marzo 2011

Tanti auguri a tutte le donne del mondooo

Tantissimi auguri a tutte... perché essere donna è meraviglioso, nonostante tutte le difficoltà e i sacrifici che questo comporta...

:-) 





permalink | inviato da Genesis81 il 8/3/2011 alle 14:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

21 febbraio 2011

Tutti sorciniiii :-)

Non per dire, ma io credo che il più grande artista e cantautore Italiano di tutti i tempi (insieme a De André) sia Renato Zero...

per i suoi testi, le sue musiche, il suo modo di essere anticonformista e di non piegarsi a schemi prefissati, per la sua umiltà, la sua poesia... la sua fragilità e la sua passione... 

GRAZIEEEEEEEE!!!!






permalink | inviato da Genesis81 il 21/2/2011 alle 21:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

17 febbraio 2011

La tua vita è la tua vita...

La tua vita è la tua vita. 
Non lasciare che le batoste la sbattano nella cantina dell'arrendevolezza. Stai in guardia. Ci sono delle uscite. Da qualche parte c'è luce. Forse non sarà una gran luce ma la vince sulle tenebre. Stai in guardia. Gli dei ti offriranno delle occasioni. Riconoscile, afferrale. Non puoi sconfiggere la morte ma puoi sconfiggere la morte in vita, qualche volta. E più impari a farlo di frequente, più luce ci sarà. La tua vita è la tua vita. Sappilo finché ce l'hai. Tu sei meraviglioso gli dei aspettano di compiacersi in te.

Charles Bukowski





permalink | inviato da Genesis81 il 17/2/2011 alle 13:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

16 febbraio 2011

Non siamo in vendita e non lo saremo mai...




Foto inviata per la campagna di Repubblica "Sono donna e dico basta". (Febbraio 2011)




permalink | inviato da Genesis81 il 16/2/2011 alle 23:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

11 novembre 2010

Il tuo sorriso, Pablo Neruda

 

Toglimi il pane, se vuoi,

toglimi l'aria, ma non togliermi il tuo sorriso.

Non togliermi la rosa,

la lancia che sgrani,

l'acqua che d'improvviso scoppia nella tua gioia,

 la repentina onda d'argento che ti nasce.

 

Dura è la mia lotta e torno
con gli occhi stanchi,
a volte, d'aver visto
la terra che non cambia,
ma entrando il tuo sorriso
sale al cielo cercandomi
ed apre per me tutte
le porte della vita.

 

Amor mio, nell'ora
più oscura sgrana
il tuo sorriso, e se d'improvviso
vedi che il mio sangue macchia
le pietre della strada,
ridi, perché il tuo riso
sarà per le mie mani
come una spada fresca.

 

Vicino al mare, d'autunno,
il tuo riso deve innalzare
la sua cascata di spuma,
e in primavera, amore,
voglio il tuo riso come
il fiore che attendevo,
il fiore azzurro, la rosa
della mia patria sonora.

 

Riditela della notte,
del giorno, della luna,
riditela delle strade
contorte dell'isola,
riditela di questo rozzo
ragazzo che ti ama,
ma quando apro gli occhi
e quando li richiudo,
quando i miei passi vanno,
quando tornano i miei passi,
negami il pane, l'aria,
la luce, la primavera,
ma il tuo sorriso mai,
perché io ne morrei.

 

Pablo Neruda 




permalink | inviato da Genesis81 il 11/11/2010 alle 13:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

4 ottobre 2010

Oggi è il giorno di S.Francesco d'Assisi: Patrono d'Italia, Santo protettore degli animali e compositore del più antico testo della letteratura italiana.







permalink | inviato da Genesis81 il 4/10/2010 alle 21:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

2 ottobre 2010

Tanti auguri a Michela Murgia!!!

Voglio augurare tantissima felicità a Michela Murgia, vincitrice del premio Campiello di quest'anno, per le sue nozze avvenute a mezzanotte! Tantissimi auguri di cuore!





permalink | inviato da Genesis81 il 2/10/2010 alle 1:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

31 luglio 2010

Tratto da: Il vero volto delle donne, di Fernando Bassoli

 "Io so' Aceto Romolo -fece poi-. Aceto è il cognome."
"Ce credo: mica te potevi chiamà Aceto de nome."
"Appunto. Tu come t'intitoli?"
"Come m'intitolo? Mica so' un film!" protestò lei, un po' scocciata.
"Lo so, ma 'na particina te la farei fà. Sai pe' 'ste cose c'ho l'occhio clinico. Te vedrei bene, a fà un filmetto..."
"E com'è, 'sto filmetto?"
"Un film d'amore, no?"


Fernando Bassoli, Il vero volto delle donne.




permalink | inviato da Genesis81 il 31/7/2010 alle 11:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

29 luglio 2010

Firmate tutti la contro la legge bavaglio! (Alla fine del post la petizione da firmare)

  
La Camera dei deputati voterà questa settimana la scioccante “legge bavaglio”. La legge potrebbe uccidere la libertà di stampa in Italia. Abbiamo già raccolto più di 300.000 firme – inoltriamo urgentemente questa email a tutti e raggiungiamo le 400.000 firme. Questo enorme grido dei cittadini sarà consegnato ai media e ai Parlamentari prima del voto! 

Cari Amici di tutta Italia,

E' scandaloso -- tra pochi giorni, il Parlamento potrebbe approvare una legge che renderebbe intoccabili il governo -- e tutti i politici-- da ogni indagine in materia di corruzione! 

La coalizione guidata da Berlusconi sta tentando ancora una volta di far passare la cosiddetta "legge bavaglio", che limiterebbe terribilmente i poteri del nostro sistema giudiziario nella lotta al crimine e alla corruzione, imporrebbe pene draconiane a editori e giornalisti che osassero documentare le responsabilità dei politici e imporrebbe l'obbligo di rettifica entro 48 ore ai blogger, costringendoli di fatto a un'autocensura. 

I Parlamentari sono sotto un'enorme pressione perché appoggino il disegno di legge; dimostriamo loro che è in
gioco la loro reputazione! Già oltre 300.000 Italiani hanno chiesto al Parlamento di respingere la "legge bavaglio" e difendere la nostra democrazia -- cerchiamo di raggiungere le 400.000 firme nel giro di pochi giorni -- clicca qui per firmare, e poi inoltra questa email a tutti i tuoi contatti e noi consegneremo la petizione direttamente ai Parlamentari e ai media alla manifestazione di giovedì a Montecitorio, proprio durante il voto: 

http://www.avaaz.org/it/no_bavaglio/?vl

Ora che membri del governo e deputati della coalizione di Berlusconi sono coinvolti in clamorosi scandali di tangenti e di associazioni segrete, che toccano anche la ricostruzione de L'Aquila e investimenti nelle energie rinnovabili, il governo Berlusconi sta tentando di adottare misure per restringere definitivamente il controllo giudiziario - come per esempio l'uso delle intercettazioni telefoniche - che erano già state respinte dal Parlamento 2 anni fa, e anche di intimidire editori, giornalisti e blogger.

Dopo la grande mobilitazione di questi mesi i Parlamentari sono stati costretti ad apportare alcune modifiche alla legge, come l'introduzione dell'udienza-filtro. Nonostante questo, rimangono incalcolabili rischi che riguardano il controllo sui media e l'opinione pubblica, e le indagini per i più gravi reati, regalando ai criminali un'imperdonabile impunità. Se la "legge bavaglio" verrà approvata, non potremo più raccogliere prove necessarie nei processi per corruzione e un pilastro fondamentale della nostra democrazia verrà demolito. Firma la petizione, clicca qui in basso e inviamo questo messaggio a tutti i nostri amici e familiari:

http://www.avaaz.org/it/no_bavaglio/?vl

Siamo sempre più numerosi in tutta Italia -- giornalisti, avvocati, e comuni cittadini -- a dichiararci pronti a difendere attivamente la nostra democrazia e le libertà sancite dalla nostra Costituzione. Uniamoci per sollevare le nostre voci per spingere le istituzioni a lavorare per il bene comune. Clicca qui in basso e inoltra questa email a tutti i tuoi contatti:

http://www.avaaz.org/it/no_bavaglio/?vl

Con speranza e determinazione,

Giulia, Luis, Benjamin, Ricken, Graziela e tutto il Team di Avaaz

Per ulteriori informazioni:

L’appello contro la "legge bavaglio" sulle intercettazioni; hanno già aderito oltre 300.000 persone, gruppi, sindacati e associazioni:
http://nobavaglio.adds.it/ 

L'intervento di Roberto Saviano al No-Bavaglio-day in piazza Navona: “Quello che la legge vuole difendere è la privacy dei malaffari”:
http://www.youtube.com/watch?v=1euTGThaNKs 


La manifestazione dalla notte del 28 a tutta la giornata del 29 luglio, organizzata dall'Fnsi, CGIL e Popolo Viola:
http://www.ilpopoloviola.it/index.php/component/content/article/1-nazionali/89-non-passeranno-.html 

La pagina Facebook: "Libertà è partecipazione", prima chiamata alla mobilitazione contro la “legge bavaglio”:
http://www.facebook.com/nobavaglio?v=wall 

Lo speciale di Repubblica sulla legge sulle intercettazioni:
http://www.repubblica.it/static/speciale/2010/legge-intercettazioni/index.html 

In inglese:

The Guardian: La “legge bavaglio” dà il via allo sciopero dei media in Italia:
http://www.guardian.co.uk/world/2010/may/21/silvio-berlusconi-telephone-bugging-law 


******************************************************


La Camera dei deputati sta per votare la cosiddetta"legge bavaglio", che limiterebbe terribilmente i poteri del nostro sistema giudiziario nella lotta alla corruzione e rafforzerebbe la cultura dell’impunità.Clicca qui per firmare e unisciti ad altre 300,000 voci a favore della democrazia e della libertà d’informazione. 


Firma la Petizione!




permalink | inviato da Genesis81 il 29/7/2010 alle 23:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

29 luglio 2010

Sentimi al di là delle parole...

 




permalink | inviato da Genesis81 il 29/7/2010 alle 11:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

27 luglio 2010

Stella, Antonello Venditti

Stella (Antonello Venditti)

Stella che cammini, 
nello spazio senza fine 
fermati un istante solo un attimo, 
ascolta i nostri cuori 
caduti in questo mondo 
siamo in tanti ad aspettare 
donaci la pace ai nostri simili 
pane fresco da mangiare 
proteggi i nostri sogni veri 
dalla vita quotidiana 
e salvali dell'odio e dal dolore 
e a noi che siamo sempre soli 
nel buio della notte 
occhi azzurri per vedere. 

Questo amore 
grande, grande, grande 
questo cielo 
si rischiara in un istante 
non andare via, 
lasciati cadere 
stella, stella mia 
resta sempre nel mio cuore. 

Proteggi i nostri figli puri 
nella vita quotidiana 
e salvali dall'odio e dal potere 
come il primo giorno 
come nella fantasia 
occhi azzurri per vedere. 

Grande, grande, grande 
questo cielo 
si rischiara in un istante 
non andare via, 
non ci abbandonare 
stella, stella mia 
resta sempre nel mio cuore.

3:56Antonello Venditti - Stella

Dedicata a chi me l'ha fatta conoscere e amare... tvb




permalink | inviato da Genesis81 il 27/7/2010 alle 16:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

25 luglio 2010

Sul senso della vita

Ancora non ho capito quale senso abbia la vita. Forse non ne ha alcuno. E questo fatto mi tormenta. Molto spesso ciò che appare all'esterno inganna e ciò che sembra, in realtà, la maggior parte delle volte, non è. E così voglio scrivere, ma non sono ambiziosa. Voglio essere ricordata nel tempo, ma ho il terrore dell'essere riconosciuta. Voglio la fama ma rimanendo anonima, protetta. Ho l'anima tormentata da tanti interrogativi, da 1000 domande. Vivo ma non esisto e quando esisto tutto è sogno... e puff, svanisce. Ho tutto, ma in realtà non ho nulla, perché la mia anima si contorce dentro me e lotta disperata per trovare soluzioni impossibili. Certe volte mi sento eterea e forse lo vorrei essere realmente. Mi dico che sfogarmi mi farà bene, ma dopo ogni sfogo ritorna la tristezza, la malinconia, la costante ricerca di qualcosa. Eppure prima ero diversa. In certi momenti lo sono anche ora, come allora, ingenua e piena di speranza. Ma tutto dura incredibilmente poco, perchè mi sento prigioniera di questa vita... e vorrei liberarmi. Volare via. Come una farfalla. Mi domando perchè Dio ci abbia reso così sensibili, così fragili. Certe volte penso che sarebbe stato meglio non capire, ma agire solo d'istinto, sempre. Ma così non è, e forse è giusto... . A volte mi domando perchè sono così tormentata, perchè non riesco a trovare più quella serenità che certe volte mi riempiva di vita. Ma forse è così che deve essere... forse il mio destino è scrivere di questi tormenti o semplicemente quello di essere artista. E forse è per questo che sono malinconicamente felice dei miei tormenti... perchè mi rendono parte del tutto, parte dell'universo, parte delle contraddizioni e dei limiti di ogni essere umano...




permalink | inviato da Genesis81 il 25/7/2010 alle 0:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

23 luglio 2010

Bagliori nel buio

Nuraxi Figus, sopra il tetto di casa mia, ore 23:14 del giorno 22 Luglio 2010.



Parola agli scettici...




permalink | inviato da Genesis81 il 23/7/2010 alle 11:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

20 luglio 2010

Non si vede bene che col cuore.

  

Dal cap. XXVI de “Il Piccolo Principe”, di Antoine De Saint-Exupery

C’era la’, drizzato verso il piccolo principe, uno di quei serpenti gialli che ti uccidono in trenta secondi. Pur frugando in tasca per prendere il revolver, mi misi a correre, ma al rumore che feci, il serpente si lascio’ scivolare dolcemente nella sabbia, come un getto d’acqua che muore, e senza troppo affrettarsi si infilo’ tra le pietre con un leggero rumore metallico.
Arrivai davanti al muro giusto in tempo per ricevere fra le braccia il mio ometto, pallido come la neve.
“Che cos’e’ questa storia! Adesso parli coi serpenti!”.
Avevo disfatto la sua sciarpa d’oro.
Gli avevo bagnato le tempie e l’avevo fatto bere. Ed ora non osavo piu’ domandargli niente.
Mi guardo’ gravemente e mi strinse le braccia al collo. Sentivo battere il suo cuore come quello di un uccellino che muore, quando l’hanno colpito col fucile. Mi disse:
“Sono contento che tu abbia trovato quello che mancava al tuo motore. Puoi ritornare a casa tua…”
“Come lo sai?”
Stavo appunto per annunciargli che, insperatamente, ero riuscito nel mio lavoro!
Non rispose alla mia domanda, ma soggiunse:
“Anch’io, oggi, ritorno a casa…”
Poi, melanconicamente:
“E’ molto piu’ lontano… e’ molto piu’ difficile…”
Sentivo che stava succedendo qualche cosa di straordinario. Lo stringevo fra le braccia come un bimbetto, eppure mi sembrava che scivolasse verticalmente in un abisso, senza che io potessi fare nulla per trattenerlo…
Aveva lo sguardo serio, perduto lontano:
“Ho la tua pecora. E ho la cassetta per la pecora. E ho la museruola…”
E sorrise con malinconia.
Attesi a lungo. Sentivo che a poco a poco si riscaldava:
“Ometto caro, hai avuto paura…”
Aveva avuto sicuramente paura!
Ma rise con dolcezza:
“Avro’ ben piu’ paura questa sera…”
Mi sentii gelare di nuovo per il sentimento dell’irreparabile. E capii che non potevo sopportare l’idea di non sentire piu’ quel riso. Era per me come una fontana nel deserto.
“Ometto, voglio ancora sentirti ridere…”
Ma mi disse:
“Sara’ un anno questa notte. La mia stella sara’ proprio sopra al luogo dove sono caduto l’anno scorso…”
“Ometto, non e’ vero che e’ un brutto sogno quella storia del serpente, dell’appuntamento e della stella?…”
Ma non mi rispose. Disse:
“Quello che e’ importante, non lo si vede…”
“Certo…”
“E’ come per il fiore. Se tu vuoi bene a un fiore che sta in una stella, e’ dolce, la notte, guardare il cielo. Tutte le stelle sono fiorite”.
“Certo…”
“E’ come per l’acqua. Quella che tu mi hai dato da bere era come una musica, c’era la carrucola e c’era la corda… ti ricordi… era buona”.
“Certo…”
“Guarderai le stelle, la notte. E’ troppo piccolo da me perche’ ti possa mostrare dove si trova la mia stella. E’ meglio cosi’. La mia stella sara’ per te una delle stelle. Allora, tutte le stelle, ti piacera’ guardarle… Tutte, saranno tue amiche. E poi ti voglio fare un regalo…”
Rise ancora.
“Ah! Ometto, ometto mio, mi piace sentire questo riso!”
“E sara’ proprio questo il mio regalo… sara’ come per l’acqua…”
“Che cosa vuoi dire?”
“Gli uomini hanno delle stelle che non sono le stesse. Per gli uni, quelli che viaggiano, le stelle sono delle guide. Per altri non sono che delle piccole luci. Per altri, che sono dei sapienti, sono dei problemi. Per il mio uomo d’affari erano dell’oro. Ma tutte queste stelle stanno zitte. Tu, tu avrai delle stelle come nessuno ha…”
“Che cosa vuoi dire?”
“Quando tu guarderai il cielo, la notte, visto che io abitero’ in una di esse, visto che io ridero’ in una di esse, allora sara’ per te come se tutte le stelle ridessero. Tu avrai, tu solo, delle stelle che sanno ridere!”
E rise ancora.
“E quando ti sarai consolato (ci si consola sempre), sarai contento di avermi conosciuto. Sarai sempre il mio amico. Avrai voglia di ridere con me. E aprirai a volte la finestra, cosi’, per il piacere… E i tuoi amici saranno stupiti di vederti ridere guardando il cielo.
Allora tu dirai: “Si, le stelle mi fanno sempre ridere!” e ti crederanno pazzo.
“T’avro’ fatto un brutto scherzo…”
E rise ancora.
“Sara’ come se t’avessi dato, invece delle stelle, mucchi di sonagli che sanno ridere…”
E rise ancora.





permalink | inviato da Genesis81 il 20/7/2010 alle 18:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

9 luglio 2010

Facciamo rumore con il nostro silenzio!

Assordiamoli senza parlare!

CONTRO LA LEGGE BAVAGLIO

- adesione allo sciopero per difendere la libertà di informare e di essere informati  -

La Fnsi: “Un gesto simbolico per mostrare i tanti silenzi che la legge imporrebbe”

 

Aderiscono allo sciopero anche i seguenti blog:

www.fernandobassoli.ilcannocchiale.it

www.fernandobassoli.splinder.com

www.francescalulleri.altervista.org




permalink | inviato da Genesis81 il 9/7/2010 alle 12:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

8 luglio 2010

Ho bisogno di te, preghiera indiana



O Grande Spirito, la cui voce sento nei venti ed il cui respiro dà vita a tutto il mondo, ascoltami. Vengo davanti a Te, uno dei tuoi tanti figli.
Sono piccolo e debole. Ho bisogno della tua forza e della tua saggezza.
Lasciami camminare tra le cose belle e fà che i miei occhi ammirino il tramonto rosso e oro.
Fà che le mie mani rispettino ciò che Tu hai creato, e le mie orecchie siano acute nell'udire la Tua voce.
Fammi saggio, così che io conosca le lezioni che hai nascosto in ogni foglia, in ogni roccia.
Cerco forza, non per essere superiore ai miei fratelli, ma per essere abile a combattere il mio più grande nemico: me stesso.
Fà che io sia sempre pronto a venire da Te, con mani pulite ed occhi diritti, così che quando la vita svanisce, come la luce al tramonto, il mio spirito possa venire a te senza vergogna.

Preghiera di Yellow Lark, capo indiano Sioux




permalink | inviato da Genesis81 il 8/7/2010 alle 21:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

2 luglio 2010

Antonio Pennacchi vince il Premio Strega!!!


Congratulazioniiiiii !!!!


 

Ecco il video della vittoria! 

http://www.youtube.com/watch?v=KrzJuWe7ZDU

1 luglio 2010

Chi vincerà il Premio Strega oggi?



Che vinca il migliore!

Nella trepidante attesa ecco i 5 finalisti che oggi spereranno nella vittoria di un così ambito premio :-)

Silvia Avallone con ‘Acciaio‘ (Rizzoli) , Paolo Sorrentino con ‘Hanno tutti ragione‘ (Feltrinelli) , Antonio Pennacchi con ‘Canale Mussolini‘ (Mondadori) , Matteo Nucci con ‘Sono comuni le cose degli amici‘ (Ponte alle grazie) e Lorenzo Pavolini con ‘Accanto alla tigre‘ (Fandango).

In pratica in pole ci sono Antonio Pennacchi con 'Canale Mussolini' e Silvia Avallone con 'Acciaio'. La diretta, con lo spoglio degli ultimi 50 voti, sara' condotta su Raiuno da Lamberto Sposini, a partire dalle 23.30 per terminare verso le 24.00 con la proclamazione del vincitore!

 







permalink | inviato da Genesis81 il 1/7/2010 alle 7:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
luglio