.
Annunci online

 
francescalulleri 
spazio2999@gmail.com (mi trovate anche su francescalulleri.altervista.org)
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Il mio curriculum
Il mio blog su altervista
Tutti i miei articoli su SM News
Fernando Bassoli
Wow Notizie
MareVivo Sardegna
  cerca

 

  

TUTTI I LIBRI DI 

FERNANDO BASSOLI

& FRANCESCA 

LULLERI:

 

Cliccate sulle copertine

per le informazioni:


I RACCONTI DEL 2012

http://www.compraebook.com/565/I-racconti-del-2012

 

 

 

 

IL CUORE OLTRE L'OSTACOLO

http://www.compraebook.com/566/Il-cuore-oltre-lostacolo

 

 

 
 
 
 

 

UNA VITA SBAGLIATA

http://www.compraebook.com/197/Una-vita-sbagliata

 

 

 

ELISIR   (Poesie)

http://www.compraebook.com/187/Elisir

 

 

 

COME CAMMINA UN UOMO 

SENZA GAMBE?

http://www.compraebook.com/189/Come-cammina-un-uomo-senza-gambe

 

 

TRE DONNE

http://www.compraebook.com/190/Tre-donne

 

 


 

RACCONTI SURREALI

http://www.compraebook.com/191/Racconti-surreali

 

 

 

IL VERO VOLTO DELLE DONNE

http://www.compraebook.com/192/Il-vero-volto-delle-donne

 

 

 


COME CAMPA UN UOMO 

SENZA SOLDI?

http://www.compraebook.com/193/Come-campa-un-uomo-senza-soldi

 

 

PROFUMI POSTUMI

http://www.compraebook.com/194/Profumi-postumi

 

 

 

RACCONTI ANARCHICI

http://www.compraebook.com/196/Racconti-anarchici

 

 

 


 Videoletture:

 

 

 
La scelta di Griselda - 1a parte

(cliccare sui video...)
 


La scelta di Griselda - 2a parte

 

PageRank Checking Icon


 

diario | consigli di lettura | i miei racconti | 2012 | Riflessioni | Dal blog di Fer | OOPart | Recensioni by Fer | i miei articoli | Grandi Artisti | Le antologie in cui sono presente | Interviste a Fernando Bassoli | I racconti di Fernando Bassoli su youtube | Acquisti online: e.book Fernando Bassoli | Varie | Gli articoli di Fernando Bassoli su Reset Italia | Le mie recensioni | MareVivo | I miei articoli su SM News |
 
OOPart
1visite.

11 dicembre 2013

Il bambino delle Stelle – Star Child-

Il bambino delle Stelle – Star Child-

Oggi voglio parlarvi di un caso molto seguito sul web e dagli studiosi di tutto il mondo. Non so se si possa ritenere un OOPart, so solo che è un ritrovamento unico nel suo genere e che l’ipotesi più plausibile sia, ancora oggi, contestata da molti.

Tratteremo il caso del teschio da tutti chiamato “star child”, rinvenuto in Messico attorno al 1930, e studiato dal professor Lloyd Pye dal febbraio 1999.
Il cranio fu rinvenuto in una caverna a 160 km a sudovest della città di Chihuahua, sepolto accanto a un normalissimo scheletro umano, riverso in posizione supina sulla superficie del tunnel.

Quello che differenzia il teschio del cosiddetto star child da uno umano sono le seguenti caratteristiche:

§ l'area parietale sporge da entrambi i lati delle orbite senza alcuna traccia di tempie normali;

§ le cavità oculari sono troppo poco profonde rispetto alla norma;

§ le orbite sono ovali e completamente cave;

§ i canali del nervo ottico sono deviati in basso ed in dentro in modo da rendere molto inverosimile la mobilità del normale bulbo oculare;

§ in base alle analisi effettuate sulla mascella destra superiore da un dentista, si è determinato che il teschio fosse appartenuto a un bambino di età compresa tra i 4 e i 5 anni; tuttavia il volume cerebrale ammonta a 1600 cm³, ovvero a 200 cm³ in più rispetto alla media di un cervello umano adulto e 400 cm³ in più di un adulto con un cranio della stessa grandezza;

§ l’attaccatura del collo è in posizioni assolutamente anomale per essere appartenuto ad un bambino umano;

§ non è presente alcun incavo al di sopra del naso (i seni paranasali frontali sono assenti e la superficie è regolare dalle arcate sopraccigliari fino all'inizio del setto nasale);

§ nel teschio ci sono fibre e residui ignoti.

 

Il teschio di Star child venne in possesso di Ray e Melanie Young di El Paso (Texas), che lo affidarono allo scienziato e scrittore Lloyd Pye. Secondo Pye, il teschio venne trovato intorno al 1930 in una miniera a circa 160 km a sud-ovest di Chihuahua (Messico) da un'adolescente di circa 13-15 anni; il teschio era sepolto accanto a un normale scheletro umano che si trovava coricato di schiena, supino, all'interno di un tunnel, e appartenente ad una donna amerinda. Metà del teschio era deforme, aveva le cavità degli occhi troppo poco profonde. La testa(datata intorno al X secolo) era grande un quarto del corpo, le mani molto grandi e palmate, i piedi erano quasi invisibili come la bocca.

Per molti lo Star child sarebbe  un ibrido tra un essere umano e un extraterrestre fatto in laboratorio dagli extraterrestri su donne addotte allo scopo di creare esseri adatti alla colonizzazione di altri pianeti…

Il resto dell'articolo qui: http://www.vipnotizie.it/starchild-chi-e-veramente-il-bambino-delle-stelle/

 

 Francesca Lulleri (genesis)




permalink | inviato da Genesis81 il 11/12/2013 alle 1:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

16 aprile 2010

LE LAMPADE DI DENDERA E LE ANALOGIE CON IL TUBO DI CROOKES

Torniamo alle lampade di Dendera, vediamo ora di analizzare più da vicino questi antichissimi disegni egiziani, unici al mondo, situati presso il tempio di Dendera, esattamente nella stanza numero 17.
La parte superiore del tempio, quella che sta sulla superficie, appartiene al 300 a.C , mentre la parte interrata, dove si trovano le cripte e la nostra stanza, risale a tempi molto più antichi, si parla addirittura di 1400, 1500 a. C …
Circolano voci che alcune stanze siano ancora chiuse, ma che altre siano state aperte e saccheggiate e addirittura smontate non si sa da chi… Una comunque è rimasta…ed è proprio quella che contiene i nostri geroglifici…Oltre al geroglifico che ha fatto il giro del mondo, c’è, a circa 3 metri di distanza dallo stesso, un altro geroglifico che a detta di molti rappresenta degli accumulatori di energia, con dei cavi elettrici che fuoriescono e una sfera con dentro una linea seghettata… ( come, d’altronde, noi stessi, oggi, rappresentiamo l’elettricità ) e anche questo disegno , come quello delle lampade di Dendera è unico, non ne esiste, quindi, uno uguale al mondo.
Ma torniamo a Sir William Crookes, che costruì un oggetto simile nel 1879 che ha funzionato emettendo raggi x…quello che ha inventato Crookes ( ma molti pensano si sia ricollegato al famoso disegno ) è un tubo elettronico a catodo freddo, in grado, appunto, di produrre raggi x. Se guardiamo nel geroglifico si nota, oltre alla lampada che gli archeologi, come già detto prima, ribattezzano come un fiore di loto (anche se ha un gambo flessibile e lungo come un cavo elettrico), il sostegno dell’oggetto che gli archeologi dicono sia un pezzo della colonna dorsale di Osiride, ma che a molti è, invece, apparso come un componente elettrico che, guarda caso , ha un’ avvolgimento elettrico necessario per far funzionare la lampada di Crookes. Ancora più a destra si vede un dio con due pugnali (segnale di pericolo), in corrispondenza del punto in cui, anche nel tubo di Crookes, fuoriescono i raggi x. Poi la coincidenza più incredibile…all’interno del disegno che molti studiosi identificano con fiori di loto (dite la verità…a voi sembrano fiori di loto?) c’è il serpente… e nel tubo di Crookes cosa si vede?

Guardate bene la forma... guardando le foto si nota subito la somiglianza con le "lampade" di Dendera.






13 aprile 2010

Le lampade di Dendera






Il bassorilievo rappresenta alcuni sacerdoti Egizi alle prese con un oggetto sembra riferirsi ad una qualche forma di corrente elettrica. Guardando bene si nota la sorprendente somiglianza con le lampadine moderne.
In differenti luoghi, presso il tempio Tolemaico di Hator, nella località egiziana di Dendera, vi sono strani bassorilievi che attirano da anni studiosi e appassionati. Uno dei bassorilievi più importanti mostra dei sacerdoti che tengono in mano e fanno, presumibilmente, funzionare una sorta di strumento ( che sembra una lampadina di grandi dimensioni ) al cui interno è raffigurato un serpente che si estende per tutta la sua lunghezza. L’ ingegnere Kjellson (1891-1962) in un suo libro ( Dal titolo originale di “Forvunen Teknik” , che possiamo tradurre con “La tecnologia smarrita”), avanzò l’ipotesi che, dato che i serpenti venivano utilizzati con un termine che significava illuminare, si potesse trattare di un riferimento al funzionamento di una sorta di apparecchio elettrico. A destra, seduto sopra una scatola, da cui fuoriesce un cavo-serpente ( che l’ ingegnere Alfred Bielek identifica come una copia esatta delle nostre rappresentazioni di un fascio di fili elettrici ) che si collega alla lampada, si vede Atum-Ra che sorregge la stessa. Sempre a destra, ma più internamente, si nota un’appoggio, sulla quale sono adagiati questi strumenti tubolari, che lo stesso Bielek identifica come un isolatore ad alto voltaggio.



8 aprile 2010

Cos'è un OOPart ?


Come vi avevo anticipato, posterò qui tutti gli articoli che avevo scritto per un sito che purtroppo è stato definitivamente chiuso. Sto già postando quelli relativi al 2012 e oggi inizierò a postare anche quelli che trattavano di OOPart. 

Per farvi capire di cosa si tratta, se già non ne siete appassionati, vi posto l'articolo di presentazione che avevo scritto sul sito per cui lavoravo...

" Ciao, io sono Genesis. Da sempre inseguo l’ ideale, forse utopico, della verità, qualunque essa sia… e per questo ho proposto, oltre al 2012, anche la categoria OOPart. Non lo faccio solo per voi, lo faccio anche per me stessa; voglio sapere, sono stanca di essere guidata dallo stato, o dalla scienza o da tutto ciò che loro vogliono inculcarci. Voglio scegliere, voglio ragionare, voglio sperimentare. Quando non si riesce a dare una spiegazione il nostro sistema governativo ( intendo quello mondiale, aldilà di nazioni e stati ) tende a occultare prove e ritrovamenti, oppure a non renderli pubblici a tutti. Perchè? La verità è così insopportabile per noi ? Mi sono sempre chiesta il motivo per cui questo avvenga, ma non ho trovato risposta. E così sono in continua ricerca, perchè l’uomo è fatto per la conoscenza, e lo sarà sempre. Ma ora basta annoiarvi con me stessa, passiamo al mio nuovo blog. Innanzitutto presentiamo la categoria, anche se per gli esperti e gli appassionati non ce ne sarà bisogno.
La parola OOPart vuol dire letteralmente: Out Of Place Artifacts, cioè, in italiano : gli artefatti fuori posto, e comprende tutti quei ritrovamenti archeologici a cui è difficile dare una spiegazione scientifica e storica ( almeno per la scienza e la storia ufficiale ). Sono ritrovamenti anacronistici, che non dovrebbero esistere in un determinato periodo storico ma che, fortunatamente, per chi è aperto a nuove prospettive, esistono e urlano ( ovviamente in senso figurativo ) per indirizzarci verso una realtà diversa da quella che, da sempre, studiamo sui libri di storia. Insieme percorreremo una strada che ci aprirà un mondo nuovo, diverso da quello che abbiamo sempre conosciuto, ma reale e presente. Analizzeremo gli OOPart più famosi, e smaschereremo insieme quelli falsi. Perchè se c’è un altra verità là fuori, noi abbiamo il diritto di conoscerla. "



sfoglia
aprile