.
Annunci online

 
francescalulleri 
spazio2999@gmail.com (mi trovate anche su francescalulleri.altervista.org)
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Il mio curriculum
Il mio blog su altervista
Tutti i miei articoli su SM News
Fernando Bassoli
Wow Notizie
MareVivo Sardegna
  cerca

 

  

TUTTI I LIBRI DI 

FERNANDO BASSOLI

& FRANCESCA 

LULLERI:

 

Cliccate sulle copertine

per le informazioni:


I RACCONTI DEL 2012

http://www.compraebook.com/565/I-racconti-del-2012

 

 

 

 

IL CUORE OLTRE L'OSTACOLO

http://www.compraebook.com/566/Il-cuore-oltre-lostacolo

 

 

 
 
 
 

 

UNA VITA SBAGLIATA

http://www.compraebook.com/197/Una-vita-sbagliata

 

 

 

ELISIR   (Poesie)

http://www.compraebook.com/187/Elisir

 

 

 

COME CAMMINA UN UOMO 

SENZA GAMBE?

http://www.compraebook.com/189/Come-cammina-un-uomo-senza-gambe

 

 

TRE DONNE

http://www.compraebook.com/190/Tre-donne

 

 


 

RACCONTI SURREALI

http://www.compraebook.com/191/Racconti-surreali

 

 

 

IL VERO VOLTO DELLE DONNE

http://www.compraebook.com/192/Il-vero-volto-delle-donne

 

 

 


COME CAMPA UN UOMO 

SENZA SOLDI?

http://www.compraebook.com/193/Come-campa-un-uomo-senza-soldi

 

 

PROFUMI POSTUMI

http://www.compraebook.com/194/Profumi-postumi

 

 

 

RACCONTI ANARCHICI

http://www.compraebook.com/196/Racconti-anarchici

 

 

 


 Videoletture:

 

 

 
La scelta di Griselda - 1a parte

(cliccare sui video...)
 


La scelta di Griselda - 2a parte

 

PageRank Checking Icon


 

diario | consigli di lettura | i miei racconti | 2012 | Riflessioni | Dal blog di Fer | OOPart | Recensioni by Fer | i miei articoli | Grandi Artisti | Le antologie in cui sono presente | Interviste a Fernando Bassoli | I racconti di Fernando Bassoli su youtube | Acquisti online: e.book Fernando Bassoli | Varie | Gli articoli di Fernando Bassoli su Reset Italia | Le mie recensioni | MareVivo | I miei articoli su SM News |
 
Grandi Artisti
1visite.

4 ottobre 2011

Esposizione 2Mondi "La Genesi"

In questi giorni a Porto Alegre, in Brasile, e con esattezza dal 3 al 14 Ottobre 2011, si svolge una bellissima iniziativa artistica culturale che coinvolge e riunisce in un'unica grande voce pittura e poesia. 

Dal titolo "La Genesi" e ispirata  (scusate l'euforia :-) non posso trattenermi) ad alcuni miei scritti su questo argomento, è stata ideata dall'artista italiano Daniele Bergamaschi, in arte Berga,(http://bergaarte.blogspot.com/2010/11/astratti_20.html

fondatore del collettivo 2Mondi (Italia-Brasil - Arte e poesia) insieme alla designer Clarissa Torgan e alla giornalista ed editrice Sandra Veroneze (Pragmatha, http://www.terceiroolhar.com.br/) 


Ecco il testo di presentazione della mostra, scritto da me e Fernando Bassoli:

Genesi

L’idea del ritorno alle origini e la riscoperta dello stato di natura hanno sempre affascinato l’animo umano. Perché la Genesi può essere intesa come riscatto, ripartenza e dunque rinascita, musa ispiratrice del parto creativo che rende simile ogni artista, poeta o veggente.
L’arte, del resto, nasce dal desiderio di raccontare e dare emozioni, anche attraverso immagini oniriche, di turbare, ma anche di proporre risposte a interrogativi presenti in ognuno di noi, che ci rimandano al caos prima dell’ordine, al buio prima della luce, al brodo primordiale prima della nascita, all’eterna domanda sul senso dualistico del bene e del male, della vita e della morte, del femminile e del maschile, alla ricerca del senso recondito dell’imperfezione dell’uomo, della caducità di ciascuno.
La calda e fragile umanità, resa schiava dalla banalità del quotidiano, è condannata a restare tristemente contrapposta alla fredda e disarmante perfezione dell’universo.
L’incertezza, la sofferenza che deriva dalla coscienza di non essere all’altezza di certe aspettative ideali, il peso della solitudine in un mondo vittima dell’egoismo, che non sentiamo davvero nostro, impone una Genesi come ipotesi di rivincita e rivalutazione del singolo, in attesa di un nuovo ciclo vitale, che è solo apparentemente diverso da un altro, perché entrambi sono facce della stessa medaglia: la vita, cioè l’energia che scorre, senza sosta, dentro ognuno di noi. Da sempre e per sempre.
Siamo tutti gocce di un oceano infinito.


Francesca Lulleri e Fernando Bassoli





Berga

         

Berga è nato a San Secondo Parma Il 22 Agosto 1965 artista plástico dal 1987 fondatore e curatore del collettivo ad inviti 2Mondi gruppo concettuale che ricerca nuovi orizzonti nel mondo dell’Arte, attualmente vive a Porto Alegre e lavora tra Italia e Brasile. Dopo gli studi tecnici intraprende il mestiere di interior designer ma, la scoperta dell’arte povera prima e la nascita della transavanguardia poi lo porteranno a dedicarsi molto presto alla pittura ed alle installazioni. Dal 1998 al 2002 é proprietario dell’Antica Trattoria al Duomo di Fidenza (Pr) dove sulle sue pareti esibisce continuamente i suoi lavori. Dal 2003 ha realizzato diverse ambientazioni ed installazioni come in Bologna lab, Arte Castello, Munchen Baumesse, Artefiera Roma, Made expo Milano,Palazzo delle manifestazioni Salsomaggiore, GFE Cuneo ed altre.Dal 2009 vive e lavora a Porto Alegre in Brasil. Nel 2011 sta lavorando per realizzare due esposizioni individuali una con le sue opere abbinate a poesie appositamente scritte da scrittori Brasiliani per l’Assembleia Legislativa di Porto Alegre, l'altra in Italia, piú diverse collettive del gruppo 2Mondi.



Alcune opere dell'artista:


Brodo Primordiale






 Creazione dell'Uomo




permalink | inviato da Genesis81 il 4/10/2011 alle 18:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

27 maggio 2010

Pietro Pettorelli da Mantova, grande artista Liberty


Ritratto di Pietro Pettorelli ad opera di un suo amico pittore









L'arte del ferro battuto di

Pietro Pettorelli

da Mantova




Un grande artista semi-ignorato dalla Stampa ufficiale. È tempo di riscoprirlo



Da alcuni anni gli studiosi dell'Arte stanno rivalutando uno stile prestigioso e particolarmente raffinato: il "Liberty", noto in Italia come "Floreale". Esempio concreto di questo risveglio d'interesse sono le opere ad esso dedicate da grandi case editrici (es.: la "Giunti"). La Stampa specializzata (?) continua tuttavia a non tenere in debita considerazione il lombardo Pietro Pettorelli (1893-1959); ed è davvero difficile comprenderne i motivi, dato lo spessore artistico e morale di un uomo nobile non solo di famiglia ma anche e soprattutto d'animo.


Diplomatosi alla Scuola d'Arte di Mantova e successivamente perfezionatosi all'Accademia di Brera, egli ha infatti occupato un ruolo di primo piano nella storia del Ferro Battuto Artistico. Operando nell'ambito del Liberty e dell'Art Nouveau unitamente a Mazzucotelli, Rizzarda, Matteucci, Calligaris e Gerardi, fu infatti tra i migliori interpreti di quel vivace moto di rinnovamento sorto nelle officine di Bulanger alla Chapelle Saint-Denis della Parigi degli anni '20-'30, grazie all'interessamento profuso dall'architetto Viollet-Le Duc.

Pettorelli, tuttavia, non vide riconoscere il suo talento come avrebbe meritato, almeno in Italia.

Ciò, probabilmente, proprio per i grandi consensi ottenuti in Francia (dove vinse la "Grande Stella Azzurra", considerata oltralpe il massimo riconoscimento dell'epoca).


Se durante il ventennio fascista le affermazioni ottenute all'estero gli attirarono le inevitabili antipatie del regime, la sua produzione fu successivamente penalizzata dallo scoppio del Secondo Conflitto Mondiale. Autore di opere prestigiose destinate a Palazzo Chigi e Montecitorio, dove sono tuttora ospitate, fu più tardi rivalutato e gratificato da alcuni servizi dedicatigli dalla RAI.

Pietro Pettorelli è stato un grande artista, eppure alle recenti mostre antologiche romane dedicate al Liberty non v'era traccia della sua produzione. E ciò mi sembra un vero scandalo. Qualcuno sa spiegare il perché? Trattasi di pregiudizio o di mera dimenticanza?

Fernando Bassoli




Questo articolo proviene da:
http://www.lamette.it del 28 febbraio 2002

sfoglia
maggio